Stress: quale “vaccino” per la coppia?

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Quando si intraprende una relazione sarebbe meglio tenere a mente che all’inizio tutto va bene ma poi, lentamente, qualcosa inizia quasi sempre a incresparsi. Naturalmente, non sono qui per fare l’uccello del malaugurio, ma vorrei solamente sottolineare la complessità che intercorre nelle relazioni interpersonali. Legandomi a ciò, in questo articolo voglio parlarvi di alcuni bisogni specifici, sia maschili che femminili, abbastanza incombenti quando subentrano momenti di stress.

Come ho avuto modo di dire già in articoli precedenti, lo stress è un fattore quasi onnipresente nelle nostre vite per varie ragioni. Che sia il lavoro o qualche problema casalingo, la calma piatta non può quasi mai essere in abbondanza. Un piccolo chicco di stress ci sarà (quasi) sempre!

Ecco perché oggi voglio parlarvi dei bisogni di un uomo e di una donna quando avvertono un certo stress e come dovrebbero comportarsi per evitare litigi e incomprensioni con il/la partner.

Quando l’uomo è stressato è bene che rimanga per un po’ da solo

Un uomo stressato può reagire in tanti modi diversi ma il consiglio del nostro fidato John Gray, autore del libro “Oltre Marte e Venere” è quello di rifugiarsi nel proprio mondo prima di interloquire con l’esterno.

Quando un uomo è stressato e affronta il problema nell’immediato, tende ad avvertire maggiormente la tensione perché a livello fisiologico va a produrre un numero maggiore di ormoni femminili. Al contrario, ciò di cui ha bisogno è di una quantità maggiore di testosterone per affrontare questi momenti “bruschi” e riuscire a comunicare con la partner.

Gray suggerisce anche altri metodi: una chiacchierata tra uomini o con un’amica sentimentalmente slegata possono rivelarsi ottimi antidoti allo stress. Il motivo per il quale non è consigliabile, per un uomo, affrontare nell’immediato questa tensione parlandone con la propria partner, è quella di sentirsi calmi e sereni per poter fornire spiegazioni più equilibrate circa i suoi problemi.

Quando una donna è stressata ha bisogno di condividere i suoi sentimenti

Quante volte ci è capitato di vedere scene del tipo: lei lascia lui o viceversa; lui rimane zitto e si chiude per un certo tempo lei invece non perde tempo e racconta tutto alla sua migliore amica.

Certo, c’è chi penserebbe che lei sia una che spiattella le sue cose personali in giro ma questo suo modo di agire è, invece, la via che la donna ha per uscire dallo stress.

Come abbiamo detto prima, un uomo stressato si chiude in sé stesso per riequilibrarsi ma una donna no. Una donna ha bisogno di condividere subito le sue emozioni, di parlare con persone fidate, di confrontarsi col proprio partner circa determinate situazioni.

Attenzione però: anche le attenzioni vanno ponderate

Se un uomo ascolta la propria donna in momenti di sfogo, può esserle vicino e aiutarla anche se non si immedesimerà del tutto nel suo status.

D’altro canto una donna se si addentra troppo nei bisogni emotivi di un uomo stressato, tenderà a dare maggiore rilievo al suo lato maschile. Un eccesso di mascolinità nella donna nel momento in cui sostiene il suo partner la farà sentire più come amica che come partner. È per questo motivo che spesso si incappa nel problema di vedere il marito o fidanzato come “amico” e inizi a calare la passione.

Insomma, se la verità sta nel mezzo, direi che anche l’equilibrio si avvicina. Lo stress attanaglia tutti noi ma dovremmo imparare a dosarlo bene per evitare che si riversi troppo nelle nostre vite e nelle nostre relazioni.

Condividere, comunicare e comprendere sono delle azioni molto importanti in una relazione ma il consiglio che posso darvi è quello di essere sempre EQUILIBRATI.

Alla prossima!

Autore

Francesco Ferranti

Francesco Ferranti

Psicologo - Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

Scroll to top