L’importanza dell’ossitocina nell’universo femminile

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Siamo sempre qui, a parlare di ormoni ma sapete il perché? Beh, gli ormoni sono il catalizzatore delle nostre emozioni e regolano svariati meccanismi all’interno del nostro corpo!

Ad ogni modo, medicina a parte, in questo articolo voglio parlarvi del catalizzatore, a sua volta, degli ormoni, l’ossitocina.

Partendo dal presupposto che controllare gli ormoni è una sfida molto ardua, l’ossitocina potremmo considerarlo come un ormone molto coraggioso perché accompagna la donna, in tutto il suo ciclo, senza mai abbandonarla!

Cerchiamo di capire perché l’ossitocina aiuta la donna a “tenere a bada” gli ormoni durante il ciclo

Prima di tutto, è doveroso sottolineare che ogni ciclo è diverso. I fattori esterni sono molto condizionanti è ogni giorno possiamo ricevere input esterni diversi che apportano conseguenze differenti al nostro corpo. Ed è proprio in questi casi che entra in gioco l’ormone, direi, per eccellenza: l’ossitocina. Troppo progesterone e pochi estrogeni? Tranquilla! Arriva l’ormone degli ormoni!

Un esempio che mi ha davvero “intenerito” è quello contenuto nel libro di Gray che riporto sempre come punto di riferimento per i miei articoli, “Oltre Marte e Venere” in cui un uomo dice di abbracciare la sua donna 4 volte al giorno. È un passo così bello che mi piacerebbe riproporvelo qui:


“In genere do a mia moglie quattro abbracci al giorno ogni giorno del mese: uno quando ci alziamo, uno quando usciamo per andare al lavoro, uno quando torniamo dal lavoro e uno prima di andare a letto. Queste espressioni fisiche d’amore sono molto importanti per far sentire una donna amata e legata sentimentalmente.”

Non è adorabile? Può sembrare quasi una smanceria banale ma il potere di un abbraccio è davvero forte! Sapere di essere amate, apprezzate e stimate e sentirlo addosso per ben quattro volte al giorno fa sentire una donna sicura e, se si sente così, produrrà maggiori estrogeni e ridurrà invece la quantità di testosterone (che aumenta sotto stress, quando la donna sente che deve dare maggior spazio al suo lato maschile perché avverte insicurezza e pericoli).

Fondamentalmente l’abbraccio permetto un rilascio maggiore di ossitocina, il toccasana per una donna (e anche per il suo uomo).

 

Il ruolo dell’ossitocina è importante anche duranti i rapporti sessuali


Un rapporto sessuale soddisfacente deve portare sia l’uomo che la donna al raggiungimento dell’orgasmo. Sappiamo bene quanto questo discorso possa ancora serbare in molte persone sorpresa e anche imbarazzo ma anche curiosità, Gray sottolinea, sempre nel suo libro che ho citato qualche riga più su, l’importanza dei preliminari prima di ogni rapporto e delle coccole post orgasmo sono fasi importantissime per un rapporto intimo in linea con le aspettative di entrambi.

Il motivo è semplice: i preliminari pre-rapporto intimo permettono un rilascio maggiore di ossitocina che favorisce, a sua volta, il raggiungimento dell’orgasmo. Una volta raggiunto l’apice (quindi l’orgasmo) la donna tende a rilasciare maggiori livelli di ossitocina ed è per questo che nel momento post-rapporto serve un piccolo momento dedicato alle coccole (sia per riportare a livelli ottimali l’ossitocina sia magari per ricominciare)!

Ad ogni modo, voglio essere sincero: più continuo a documentarmi sull’importanza degli ormoni nella vita di una donna più ne rimango sbalordito! Chi avrebbe mai pensato che delle sostanze che non vediamo nemmeno ad occhio nudo fossero basilari per un ottimo equilibrio di corpo e mente? E chi avrebbe mai creduto che un semplice abbraccio poteva migliorare un rapporto di coppia?

Io tifo per gli abbracci, e voi?

Autore

Francesco Ferranti

Francesco Ferranti

Psicologo - Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

Scroll to top